depressione

Il male del secolo : ma quale evoluzione..

Ciao, benvenuto nel nostro sito, qui trattiamo di tutto ciò che alimenta la mente e questo articolo è su qualcosa che invece la uccide..

NON è un articolo medico

L'era moderna è abbastanza ricca di "mali del secolo", non dimentichiamoci ad esempio dell'incidenza tumorale che affligge la nostra specie (e non solo la nostra, dopo di noi i nostri amici a 4 zampe sembra).

E giusto per renderci un po' conto della situazione riporto degli estratti di articolo con tanto di fonti.

Le statistiche sul cancro in Italia mostrano un aumento dei nuovi casi di tumore nel 2022 rispetto al 2020, con un aumento stimato dell’1,4% circa per gli uomini e dello 0,7% per le donne.

Nel 2022 sono stati registrati circa 391.000 nuovi casi di tumore in Italia, con quasi 205.000 fra gli uomini e 186.000 fra le donne, escludendo i tumori della cute non melanomi. Questo aumento delle diagnosi di tumore è dovuto principalmente all’invecchiamento della popolazione, ma anche alla riduzione delle attività di screening oncologici a causa della pandemia da Covid19 degli anni precedenti.
fonte : https://www.aurobindoitalia.it/tumori-lincidenza-in-italia/

Secondo le stime, rispetto al 2020, i casi di tumore nel 2023 sono aumentati di oltre 18.000 casi: da 376.600 nuove diagnosi (194.700 negli uomini e 181.900 nelle donne) a circa 395.000 (208.000 negli uomini e 187.000 nelle donne).
fonte : https://www.airc.it/cancro/informazioni-tumori/cose-il-cancro/numeri-del-cancro

 

Con l'occasione anzi, vorrei esprimere la mia vicinanza a tutti coloro che stanno soffrendo non solo per tale malattia ma anche per altre ragioni, che purtroppo in questo mondo non mancano.

Non sarà questo però l'argomento trattato nell'articolo. Per rimanere più in linea con ciò che si tratta in questo sito, voglio focalizzarmi su un altro male altrettanto diffuso e potenzialmente mortale: la depressione.

 

tristezza persistente

anedonia

apatia

senso di vuoto e di colpa

pessimismo

difficoltà di concentrazione

insonnia

 

Subdola quanto un tumore, si nasconde così bene che spesso non se ne rende conto neanche chi ne è affetto, scovata purtroppo solo quando in fase acuta, per essere vinta, va prima elaborata ed accettata, e non è semplice. Ormai è come un ospite silenzioso che si è insinuato nella nostra società contemporanea e non è solo un momentaneo senso di tristezza, ma un disturbo dell'umore in preoccupante aumento.

L'Organizzazione Mondiale della Salute stima che nel 2020 322 milioni di persone abbiano sofferto di depressione, un incremento del 18% rispetto al 2005. In Italia, si stima che ne soffra il 6,7% della popolazione, con un rapporto di 2:1 tra donne e uomini.
(Per stime più aggiornate vi invito a cercare altre fonti e se volete, ci farebbe piacere se ce le forniste)

 

Non ci dimentichiamo a questo punto della nostra particolare passione di settorializzare ogni cosa inserendola in una specifica categoria di appartenza; questo ci porta ad avere stime solo sulla depressione non sulla totalità delle patologie mentali, il che, credo, potrebbe alzare le stime in maniera vertiginosa. Un esempio per far capire cosa sto esprimendo : dichiarando 3 mele, 5 pere, 7 banane sicuramente non si ha un quadro più chiaro della situazione; il quadro completo mostrerebbe ben 15 frutti, un quadro molto più allarmante.

Dobbiamo anche tenere presente che questi numeri potrebbero sottostimare la vera portata del problema, poiché la depressione spesso si cela dietro sorrisi forzati e parole non dette. A tale proposito vorrei invitarvi a leggere questi contenuti del sito Quora che riportano storie di persone apparentemente felici ma con dentro ben chiara la propria situazione di disagio. Invito anche a leggere l'articolo L'Influenza delle Nostre Azioni sulla Vita degli Altri

I volti della depressione:

Facciamo subito una distinzione tra due cose importanti : com'è e come appare. La depressione non è uno stato che vedi ma è uno stato che senti. Tristezza persistente, anedonia (perdita di interesse per le attività), apatia, senso di vuoto e di colpa, pessimismo, difficoltà di concentrazione e insonnia, questi sono solo alcuni dei sintomi che possono presentarsi. Il corpo stesso può risentirne con affaticamento, dolori muscolari o cambiamenti di appetito.

La depressione inoltre distorce la realtà, ingigantendo i problemi e offuscando le speranze. Il mondo appare cupo e privo di futuro, l'autostima crolla e il dialogo interiore diventa un giudice severo e implacabile. Le relazioni sociali si sfilacciano, la solitudine diventa un rifugio e la voglia di isolarsi aumenta.

Cause:

Le cause della depressione sono complesse e multifattoriali, intrecciando fattori genetici, biologici, ambientali e psicologici. Tra i fattori di rischio emergenti, non possiamo ignorare l'impatto della società moderna:

  • Mercati e Lavoro: Il ritmo frenetico del lavoro, la precarietà, la competizione esasperata e la sensazione di inadeguatezza possono generare stress e ansia, terreno fertile per la depressione.
  • Visione distorta dell'essere: La società moderna, spesso incentrata sul materialismo e sull'individualismo, può veicolare un'immagine distorta di successo e felicità, creando un senso di inadeguatezza e frustrazione.
  • Cattiveria e Bullismo: La cattiveria gratuita, il bullismo online e offline, le discriminazioni e le violenze possono avere un impatto devastante sull'autostima e sulla salute mentale di individui di tutte le età.

Scopriamo quindi un intricato intreccio di fattori: Lo stress della vita quotidiana, l'incertezza economica e la pressione sociale possono agire come pietre miliari sul sentiero verso la malattia mentale. L'isolamento emotivo e il senso di inadeguatezza amplificati dai social media fanno parte di questo complesso labirinto di esperienze umane.

 

tristezza persistente

anedonia

apatia

senso di vuoto e di colpa

pessimismo

difficoltà di concentrazione

insonnia

 

Che fare:

Ribadendo il concetto che ad oggi la depressione non è solo una malattia che arriva, ma anche una malattia provocata, pari pari come un virus, sarebbe necessario che questa società rivedesse il suo modo di fare. L'egoismo, la maleducazione, tutto questo insieme provoca forte disagio ed innesca processi che non risparmiano nessuno. Si potrebbe evitare tutto. Pertanto, la depressione va curata non solo nelle sale dei dottori, ma anche nel grande salone della realtà, cambiando atteggiamento con gli altri.

"Una mascherina per il virus, una musuerola per le nostre parole"

La via di guarigione

Per il singolo:

  • Riconoscere i sintomi: Non ignorare i segnali di malessere. La depressione è una malattia e come tale va curata.
  • Parlare con qualcuno di cui ti fidi: Aprirsi con un amico, un familiare o un professionista è il primo passo verso la guarigione.
  • Cercare aiuto professionale: Uno psicologo o uno psichiatra possono aiutarti a comprendere la tua depressione e a trovare la terapia più adatta a te.
  • Prendersi cura di sé: Curare l'alimentazione, fare attività fisica regolarmente e dormire a sufficienza sono armi preziose contro la depressione.
  • Affrontare le cause: Se possibile, è importante individuare e affrontare le cause che hanno scatenato la depressione.
  • Non aver paura di chiedere aiuto: Non sei solo. La depressione è una malattia comune e molte persone possono offrirti supporto.

La depressione è un problema serio, ma non è una condanna a vita. Con il giusto supporto e le cure adeguate, la luce può tornare a splendere nella vita di chi ne soffre. È importante ricordare che non si è soli: la depressione è una malattia diffusa e molte persone possono offrirci aiuto. Non abbiate paura di chiedere aiuto: il primo passo verso la guarigione è ammettere di aver bisogno di supporto.

Per la comunità:

  • Sconfiggere i tabù: Sfatare i luoghi comuni e la stigmatizzazione sulla depressione è fondamentale per incoraggiare le persone a chiedere aiuto.
  • Promuovere la compassione e l'empatia: La cattiveria e il bullismo possono avere un impatto devastante sulla salute mentale. È importante creare una società più accogliente e inclusiva.
  • Promuovere la salute mentale: Informazione e sensibilizzazione sulla depressione possono aiutare a riconoscere i sintomi e a prevenire la malattia. La depressione non è una debolezza, ma una malattia. È importante educare la società a riconoscere i sintomi e a non stigmatizzare chi ne soffre.
  • Sostenere la ricerca: Investire nella ricerca sulla depressione è fondamentale per trovare nuove cure e terapie sempre più efficaci.
  • Offrire supporto concreto: Servizi di assistenza domiciliare, gruppi di sostegno e attività di socializzazione possono aiutare le persone con depressione a reintegrarsi nella vita sociale.

Ecco alcuni numeri utili in caso di bisogno:

  • Telefono Amico : 0223272327
  • Supporto psicologico gratuito della CRI : 1520 Il servizio è attivo dal lunedì al sabato dalle 8 alle 20

Informazione e supporto:

Approfondimenti

Non esitate a chiedere aiuto. La vostra vita è preziosa.

 

Fateci sapere cosa pensate. Scriveteci un commento. Saluti a tutti e un grazie a Freepik per le immagini fornite.

Cos'è Mind Activity

Mind Activity è tutto ciò che ci passa per la testa.

Facciamo quello che ci pare e illustriamo le nostre passioni, tutte. Ecco perché troverete tanti argomenti anche molto differenti e insieme. Superficialmente è tutto incasinato, realmente hanno un filo comune : è tutto farina del nostro sacco.

Parole chiave : Stimolazione mentale.

Dove siamo

Non abbiamo un indirizzo ma una località :

Città di Castello (Pg)

We use cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.